fbpx

Instagram per le Aziende: Guida per il Successo

Jweb Studio > Blog > Instagram per le Aziende: Guida per il Successo

Instagram è una piattaforma di social networking nata nel 2010 per la condivisione di foto, caratterizzata da una tipologia di comunicazione molto semplice e diretta, ma soprattutto “istantanea”, da cui viene appunto il nome.
In questo social non si utilizzano molto le parole: le vere protagoniste sono infatti le immagini, capaci di veicolare situazioni, emozioni e comunicazioni.

Caratteristica di Instagram sono inoltre gli hashtag, identificati dall’opportuno cancelletto #, che servono per raggruppare le immagini (e conseguentemente essere trovate da altri utenti) in determinate sezioni scelte dall’utente autore dello scatto.

Per queste caratteristiche e per la sua incredibile diffusione (oltre un miliardo di utenti in tutto il mondo, di cui oltre 19 milioni solo in Italia), Instagram si presta molto bene ad essere un ottimo alleato delle aziende nell’ambito del web marketing. In che modo?

Le potenzialità di Instagram per la tua attività

Questa piattaforma è famosa per avvicinare le persone: il fatto di abitare spesso in città, Stati, continenti, diversi e non conoscersi, permette agli utenti di abbattere le barriere dei timori, interagendo in modo spontaneo, scambiandosi consigli e scoprendo nuovi prodotti, brand e negozi.

Instagram funge da vetrina per le aziende: chi è interessato segue il profilo, visiona i prodotti e se vuole acquista (al momento ancora fuori dall’app).
Ma come si arriva a portare una persona qualsiasi che sta visitando il social, ad acquistare un prodotto? Semplice: conquistandola e facendola innamorare del brand.

Strategie per Instagram: come gestire un profilo Instagram aziendale

Strategie per Instagram come gestire un profilo Instagram aziendale

Comunicare il brand e ridurre le distanze

Il social è utilizzato dalle aziende per mostrare la realtà aziendale ‘dietro le quinte’, rendendola autentica e più vicina a follower e clienti: facendo vedere cosa succede all’interno dell’azienda, il personale, il team, prodotti in anteprima, e qualsiasi altro contenuto ‘non ufficiale’, si crea un rapporto più ravvicinato e umano.

Questi metodi sono molto utilizzati ad esempio nel settore moda e dello spettacolo per mostrare il backstage, le anteprime, nella ristorazione per invogliare le persone ad assaggiare i piatti, nell’artigianato per mostrare le fasi di lavorazione di un prodotto, ma anche in turismo, edilizia e qualsiasi altro settore possiate immaginare.

Instagram stories: come utilizzarle e vedere chi le visualizza

Le Instagram stories sono uno strumento incredibilmente potente, sia per le aziende che per gli utenti.

Sono dei contenuti video, ma anche foto, che vengono postati in una apposita area della piattaforma, in alto nel feed, che hanno una durata limitata alle 24 ore. Al termine delle 24 ore, spariscono.

Le storie Instagram possono essere sfruttate per promozioni lampo e comunicazioni immediate, senza che rimanga traccia nel nostro feed. La cosa interessante è la loro portata: vengono infatti visualizzate molto di più dei canonici post, e consentono di sapere anche chi le ha visualizzate: per vedere la lista di utenti, vi basterà premere sul numero di visualizzazioni.

 

5 strategie per aumentare la visibilità su Instagram e far crescere i follower

Come tutte le piattaforme anche Instagram ha un suo algoritmo che lavora in funzione dell’utente, facendo in modo di rendere l’esperienza il più ottimale possibile, mostrando i contenuti migliori e maggiormente in linea con gli interessi di ciascun utilizzatore.

Instagram a differenza di Facebook, non si basa sulle amicizie, bensì sui contenuti e la tipologia di profili che un utente segue, e più questo li segue, più la piattaforma glieli ripropone.
Ma se Instagram possiede un bacino così vasto, come è possibile farsi trovare?

Semplice: seguendo queste 6 strategie.

1. Scegliere i giusti hashtag

hashtag geotag instagram

Inserire hashtag alle tue foto ti renderà più visibile su Instagram, permettendoti di apparire nelle gallerie relative alla parola chiave scelta. Gli hashtag, infatti, fungono da aggregatori di foto.

In questo modo avrai più chance di essere trovato e, se il tuo contenuto è interessante e coerente all’hashtag (o agli hashtag) scelto, le persone interessate al tuo prodotto o servizio ti seguiranno.

Inutile e dannoso, invece, è utilizzare hashtag a caso: non rispettando il topic dell’hashtag scelto, il tuo contenuto verrà ignorato e ben presto finirà senza pietà nel dimenticatoio.

Può essere interessante invece creare un tuo hashtag personale, magari con il nome dell’attività, e stimolare le persone ad utilizzarlo, ad esempio con contest o promozioni.

2. Inserire il Geotag

I Geotag identificano il luogo in cui sono state scattate le foto. Si può trattare della sede della tua attività, se presente nel database di Instagram, oppure della città in cui ti trovi: ciò può essere vantaggioso nel caso di eventi o locali, creando il geotag per permettere agli ospiti di caricare le foto scattate in quel luogo e racchiuderle tutte in una gelleria.

3. Seguire coerentemente un tema prefissato

Pubblicando contenuti sempre in linea con un tema fisso verrai classificato da Instagram come appartenente ad una determinata categoria, e conseguentemente proposto ad utenti che seguono quel genere di post e che sono potenzialmente interessate a te ed ai tuoi prodotti.

4. Creare interazioni con like e commenti

Più c’è interazione nel tuo profilo, più i tuoi follower sono attivi e più Instagram ti riterrà interessante e ti darà visibilità.

Ricevere like e commenti dona popolarità all’interno della piattaforma, inoltre riceverli da pagine ‘grandi’ ti farà acquisire maggiore notorietà. Mettere like e commentare farà sì infine che gli altri ti notino e lo facciano a loro volta.

Non dimenticare di commentare a tua volta i commenti ricevuti sotto ai tuoi post per aumentare la visibilità del tuo post!

5. Pubblica spesso, ma solo se hai contenuti rilevanti

Trattandosi di una piattaforma social, Instagram tende a premiare gli utenti attivi.

like e commenti interazione follower

La tecnica migliore è quella di pubblicare spesso, in questo modo il sistema ti codificherà tra utenti che creano traffico e

contenuti in modo puntuale, mettendoti quindi in risalto rispetto a chi non condivide mai nulla.

Attenzione però: pubblicare contenuti solo perché lo si deve fare, senza curare abbastanza la tipologia di contenuto e la descrizione, potrà invece portare più danni che altro: meglio saltare una pubblicazione piuttosto che compromettere il lavoro svolto finora.

Cosa pubblicare su Instagram e come attirare l’attenzione degli utenti

Seguire le regole dell’algoritmo di Instagram non basta: i vostri contenuti devono essere interessanti, altrimenti nessuno vi seguirà.
1. Le foto devono avere una buona qualità ed essere di tendenza.

2. Utilizzate gli influencer e collaborate con altri profili: tenersi aggiornati e seguire il flusso è importante su Instagram.
Sfruttare personalità famose sulla piattaforma per farsi pubblicità è un metodo sempre infallibile, basta scegliere gli influencer giusti ed in linea con il vostro brand.

3. Creare contest fotografici con in palio un premio: un trucchetto che creerà molto traffico nel vostro profilo, facendo postare ai follower foto con il vostro tag ed hashtag, e spingendoli a ‘taggare un amico’ che a sua volta per partecipare taggherà qualcun altro. Vi farete conoscere in modo veloce e saranno i vostri stessi follower a portarvi nuovi follower.

Come stimolare le conversioni su Instagram

conversioni per vendere su instagram

Arriviamo al sodo, tutto questo come si traduce in denaro?
Esistono diversi modi per portare le persone che vi seguono ad acquistare da voi:

  • Campagne sponsorizzate (come su Facebook) che reindirizzano al tuo sito o ecommerce: se selezioi il pubblico nel modo corretto, i tuoi post appariranno nelle home di potenziali clienti interessati al tuo prodotto.
  • Instagram Stories: per le pagine sopra i 10mila follower, vi è la possibilità di aggiungere un link cliccabile alle stories, così da reindirizzare gli utenti ad un sito esterno. Se ad esempio posti un tuo prodotto, potrai aggiungerlo per portare direttamente le persone all’acquisto.
  • Taggare i prodotti: sincronizzando il tuo profilo al vostro store online sarà possibile taggare i prodotti, consentendo un acquisto rapido attraverso le foto.
  • Invitare le persone a scrivervi in privato per avere maggiori informazioni o effettuare un ordine: in questo modo avrete contatti diretti con i vostri follower, mostrandovi disponibili e soprattutto reali.

 


Cerchi qualcuno che gestisca in maniera professionale la presenza online della tua azienda?

Contattaci per un preventivo gratuito