fbpx

Crea la tua Presenza sul Web: Guida per Aziende locali

Home > Blog > Crea la tua Presenza sul Web: Guida per Aziende locali

Crea la tua Presenza sul Web: Guida per Aziende locali

Secondo gli ultimi studi, oltre la metà dell’intera popolazione mondiale è online, e circa il 75% della popolazione italiana ha accesso al web. [fonte: Global Digital Report di Hootsuite]

Con un bacino di utenti così ampio, non approfittare delle immense possibilità che il web ci dà significa precludere la propria attività a tantissimi clienti.
Magari potrai pensare che, se sei un piccolo artigiano, imbarcarsi anche nel creare una presenza online sia una fatica inutile e che non ne valga la pena.

Tuttavia, qualsiasi attività locale e qualsiasi professionista può ottenere grandi risultati con la giusta strategia.

Prendiamo l’esempio di un piccolo vetraio, presente da vent’anni sul territorio e conosciuto solo grazie al passaparola.
Se avessi bisogno di un vetraio e non conoscessi nessuno a cui rivolgermi, in che modo potrei trovare il piccolo vetraio che da vent’anni è lì accanto a me ma di cui non sono a conoscenza?

Grazie ad internet.
Grazie ad una ricerca online di stampo local, come ad esempio digitare su Google “vetraio Padova”.

I 4 step per creare la tua presenza online

Come muovere i primi passi per farti trovare online ed ampliare il tuo business?
Ecco i 4 punti cardine dai quali partire.

1. Individuare i tuoi obiettivi online

Ogni attività o professionista ha obiettivi diversi.
Ad esempio puoi voler trovare nuovi clienti, raccogliere feedback dai clienti attuali, vendere più prodotti appartenenti a diverse fasce (alta, media, bassa), farti conoscere sul web, ecc.

Cosa fare: poniti un obiettivo (realistico, mi raccomando) e basa la tua strategia su di esso.

2. Creare la tua presenza online

Come puoi affermarti online ed ottenere sempre più rilevanza? Ci sono tanti canali fra cui scegliere: sito web, directory online come Google My Business, social media, app per dispositivi mobili.
Per muovere i primi passi, inizia dalle basi: sicuramente avrai bisogno di essere trovato da chi ti cerca.

Cosa fare: un sito web non è sempre indispensabile (ad esempio, un falegname potrebbe non averne strettamente bisogno); tuttavia, avrai certamente bisogno di essere presente sui portali di categoria e, ancor di più, di avere la tua scheda My Business.

Cosa è la scheda Google My Business? Semplice, quella che appare quando si ricerca una attività su Google, e che consente di essere trovati anche su Google maps. Questa qui sotto sulla destra, ad esempio, è la nostra.

scheda my business jweb

Per sapere come creare la tua scheda My Business passo dopo passo, puoi leggere il nostro articolo Come creare la scheda My Business per la tua attività.

E per quanto riguarda gli altri canali?

Ogni canale necessita di una sua strategia e delle giuste valutazioni a monte: ad esempio, un’attività può non ottenere alcun vantaggio da Facebook e performare benissimo su Twitter, o su Pinterest. Il nostro consiglio, se vuoi evitare di sprecare tempo e budget, è di rivolgerti ad una agenzia esperta di web marketing.


Per approfondire, leggi Cosa è il web marketing e perché è importante per la tua azienda


3. Promuovere la tua attività

Una volta creato il tuo spazio online è necessario farti trovare da nuovi clienti.
Come?
I canali più efficaci sono generalmente la ricerca organica (per i siti web, quindi il posizionamento con la SEO), la ricerca a pagamento (dove si sonsorizza a pagamento il tuo sito o la tua scheda My Business), i canali di blogging e video ed i feedback dei clienti.
Anche le newsletter, se pertinenti ed indirizzate a persone realmente interessate rappresentano un metodo di promozione valido. Ma attenzione: niente spam!

Cosa fare: test, test e ancora test. Più test si fanno e più possibilità si hanno di attirare nuovi clienti.

4. Analizzare i dati ottenuti ed adattare le strategie

Definisci delle aspettative realistiche: non ti aspettare troppo e troppo presto, serve tempo per iniziare ad ottenere dei risultati (e tante prove per capire qual è la strategia migliore).

Cosa fare: analizza i dati ottenuti e cerca di capire quali campagne di marketing funzionano e quali no. Se ad esempio una persona atterra sulla homepage del tuo sito e non naviga oltre, magari c’è qualche problema nella navigazione. Ricorda poi che il mondo del web cambia di continuo! devi quindi essere pronto ad adattare le tue strategie ai nuovi trend o ai nuovi strumenti disponibili.

By | 2018-10-23T11:43:07+00:00 23 ottobre 2018|Web Marketing|