fbpx

Promuovi gratuitamente la tua attività con Google My Business

Home > Blog > Promuovi gratuitamente la tua attività con Google My Business

Promuovi gratuitamente la tua attività con Google My Business

Strumento utile e dalle potenzialità spesso ignote ai più, Google My Business è sicuramente LO strumento delle attività locali per eccellenza.
Le tematiche relative a Google My Business sono molteplici ed è facile perdersi se non si ha familiarità con questo strumento.
Per questo motivo, abbiamo deciso di suddividere i vari argomenti in più articoli.

In questo che stai leggendo parleremo di cosa è Google My Business; ciò ti servirà a prendere familiarità con esso e a darti una panoramica di quelle che sono le sue funzionalità e potenzialità, mentre coi prossimi articoli ti spiegheremo come creare e configurare la tua scheda My Business e come posizionarla più in alto dei tuoi competitor online.
Pronto? Partiamo 🙂

Cosa è Google My Business

Google My Business è un servizio rilasciato da Google nel 2014 come evoluzione di Google Places.
Consiste in un’unica dashboard attraverso la quale è possibile inserire e gestire tutte le informazioni relative alla propria attività, quali indirizzo, recapito telefonico ed email, sito web, orari di apertura (compresi quelli speciali come festività e patroni), servizi offerti, foto, post.

La peculiarità di Google My Business è la sua visibilità online: è possibile trovare le schede delle singole attività sia nei risultati di ricerca di Google, ad esempio cercando “ristorante Padova”, che anche nei risultati di Google Maps. In questo modo, è più facile per chi effettua la ricerca navigare fra le attività locali e scegliere quella che fa più al caso suo.
Ecco i risultati a confronto:

Dopo aver visto il lato pratico di Google My Business capirai certamente perché è non solo importante, ma bensì fondamentale, approfittare di questo strumento gratuito quanto prima per essere trovati da potenziali nuovi clienti.

Le potenzialità di Google My Business non si esauriscono qui, ed anzi nascondono qualche chicca che lo impreziosisce ulteriormente.

Recensioni

Come avrai visto nelle immagini qua sopra, sotto i nomi delle singole attività ci sono delle stelline. Queste stelline rappresentano le recensioni lasciate da visitatori o clienti delle singole attività, che hanno voluto lasciare una loro opinione online ed utile ai futuri visitatori.
Naturalmente, più recensioni un’attività ha, e più alta è la loro media, più appetibile essa diventa a chi la sta cercando online.
Non solo: i feedback sono anche un importante criterio preso in considerazione da Google per decidere quale attività posizionare più in alto. Approfondiremo questo aspetto in un prossimo articolo.

Non hai un sito web? Ci pensa Google My Business

Recentemente Google My Business ha introdotto la possibilità di creare anche una sorta di micro sito internet per la propria attività.
Si tratta di un one-page site, ovvero un sito formato da una sola pagina vetrina, in cui è possibile inserire testi, foto e le restanti informazioni inserite sulla dashboard di My Business. Il mini sito nasce già ottimizzato per mobile.
Naturalmente, ci teniamo a precisarlo, il mini sito creabile attraverso Google My Business non ha niente a che vedere con un sito web vero e proprio, in quanto troppo semplicistico per poter competere col posizionamento organico di siti più strutturati.

Statistiche

Un’altra peculiarità di Google My Business è la possibilità di avere sempre sottomano le statistiche relative alla propria scheda.
Le statistiche di questo strumento danno tante informazioni importanti, quali il numero di clienti che ricercano la tua attività su Google o su Maps, che tipo di azioni svolgono i clienti (suddiviso fra visite al sito dell’attività, richiesta di indicazioni stradali e chiamate telefoniche effettuate dalla scheda di My Business) ed anche le visualizzazioni delle foto.


 

Se sei arrivato fin qui con la lettura avrai certmanente riconosciuto l’incredibile potenziale di Google My Business per il tuo business.
Continua la lettura con il nostro prossimo articolo, in cui ti spieghiamo passo passo come configurare la tua scheda in autonomia.

 

By | 2018-04-23T17:34:18+00:00 12 gennaio 2018|Web Marketing|